LONDRA

Le tradizioni inglesi più bizzarre di sempre

tradizioni

Paese che vai, usanza che trovi. Non si dice così? Quanta verità c’è in questa frase. Infatti ogni nazione, ogni città, e persino ogni piccolo comune della Terra possiede le sue specifiche peculiarità. Celebrazioni, sagre, feste e tradizioni di ogni genere caratterizzano le singole realtà in modo del tutto eccezionale. Alcune di queste sono davvero incredibili, e nascono dalla fantasia sfrenata dei popoli e dalla loro insolita evoluzione culturale. Londra e il Regno Unito ne sanno qualcosa, e vantano delle tradizioni che dire bizzarre…è dire poco!

Il Regno Unito e le sue strane tradizioni

Il tè delle cinque, il Big Ben, la pioggerellina leggera e gli agenti 007 più affascinanti di sempre. Ebbene, al di là degli stereotipi il Regno Unito conserva delle curiose usanze che è divertente scoprire e riscoprire. Partiamo da quella che ci è sembrata forse la più sorprendente: il Bog Snorkeling. Insomma, non tutti amano la solita routine delle ormai note acque cristalline dei fondali. I veri uomini, infatti, preferiscono la palude! Eh si, non fa una piega. Coloro che partecipano a questa speciale consuetudine amano l’aspetto invitante degli acquitrini, nei quali si tuffano con tanto di pinne, muta e boccaglio. Si tengono delle vere e proprie gare, che hanno come obiettivo finale quello più nobile di tutti: la beneficenza. Al secondo posto sul podio delle stranezze troviamo il Worm Charming- La ricerca del verme. Si, avete letto bene.

Il Bog Snorkeling è sicuramente uno sport per chi non ha paura di sporcarsi

Il Bog Snorkeling è sicuramente uno sport per chi non ha paura di sporcarsi

Gli inglesi sanno come divertirsi, non c’è che dire. Questo sport per pescatori (o per semplici appassionati delle sfide originali) mira a far catturare il maggior numero di esche possibile. Si organizzano perfino dei campionati a livello mondiale, ed esistono ben 18 regole fondamentali dalle quali non si prescinde: viene circoscritta un’area dalla quale ogni giocatore deve estrarre il maggior numero di malcapitati vermetti. Last but not least, il Gurning: arrivati a questo punto, signori, c’è poco da scherzare! I concorrenti devono concentrarsi attentamente, infilare la testa dentro un collare per cavalli, e…fare le facce più brutte mai viste! Lo spettacolo si tiene da circa 700 anni nel mese di settembre, e se l’avete perso quest’anno, non mancate al prossimo appuntamento. Queste tradizioni così inusuali non devono spaventare però. Ne esistono tante altre che pure si difendono bene in quanto a stranezza!

Dai cappelli strambi alla Notte dei falò: la Londra che sa come stupire

Londra e la sua schiera di nobili e blasonati ci hanno deliziato in questi anni con look di ogni genere, ed outfit più che audaci. Non è solo alla corona, però, che si addice l’eccentricità: si, perché anche le dame che non possiedono il proverbiale sangue blu possono mostrare la loro creatività, attraverso ciò che indossano. Nella graziosa cittadina di Ascot, nel Berkshire, si tiene infatti l’Ascot Ladies Day. Questa competizione prevede che ogni anno le signore partecipanti sfilino con cappelli sempre più grandi e variopinti, sfidando le colleghe a colpi di…stile. Se da un lato, però, troviamo una competizione tutta al femminile, dall’altro esiste una tradizione che accomuna tutti i londinesi: la Guy Fawkes Night, nota anche come la Notte dei falò. Ogni 5 novembre, infatti, si ricorda (attraverso magnifici spettacoli pirotecnici) la Congiura delle Polveri, del 1605.

La Congiura delle Polveri

La Congiura delle Polveri

Guy Fawkes, famoso fautore della sommossa, apparteneva ad un gruppo di restauratori cattolici inglesi che avevano come obiettivo quello di far saltare in aria il Parlamento inglese, allo scopo di sostituire la regola protestante. Fawkes venne poi arrestato poco prima dell’esplosione. Quello che si festeggia, in sostanza, è il mancato esito positivo della rivolta. Per concludere, non può mancare una delle usanze più curiose: si svolge nella minuscola area di Fenland il 7 gennaio di ogni anno. Un giovane o un uomo adulto indossano un vestito di paglia, e vanno di casa in casa per portare buona sorte a tutti gli abitanti della città. In cambio della loro danza della fortuna ottengono denaro, cibo o birra. Beh, si può affermare di averne lette di tutti i colori sul serioso Regno Unito, che nasconde invero un animo piuttosto simpatico!

Marcella Calascibetta

Autore: Marcella Calascibetta

Scrivo dall’età di sedici anni, e (per fortuna) non ho mai smesso. Sono laureata con orgoglio alla Federico II di Napoli, città che amo e che mi diede i natali. Con mia grande gioia, ho avuto la possibilità di veder pubblicato il mio primo romanzo, dopo tanti anni che era rimasto segregato in un cassetto. Una frase che mi rispecchia? I sogni migliori si fanno da svegli!

Le tradizioni inglesi più bizzarre di sempre ultima modifica: 2018-11-09T09:00:02+00:00 da Marcella Calascibetta

Commenti

To Top