Arte e cultura ITALIANI A LONDRA

Antonio Pappano, un baronetto italiano alla Royal House

Antonio Pappano

Solo a leggere il curriculum vitae di Antonio Pappano vengono i brividi,  nato da genitori italiani a Londra, è un Baronetto inglese. Il suo profilo è cosi alto da meritare anche altre due onorificenze : Cavaliere di gran croce dell’Ordine  al merito della repubblica italiana, e Commendatore. Leggendo la sua biografia verrebbe da pensare ad una persona noiosa e un po’ parruccona, ma Antonio Pappano detto Tony è una persona di una solarità e genialità che è tipica di un italiano. Mi sono imbattuta in una sua intervista,  fatta da Bruno Vespa per la trasmissione “Porta a Porta” di RAI 1, e colpisce la sua immensa umiltà. Pur essendo uno dei più grandi direttori d’orchestra viventi, Tony sembra non accorgersi delle sue virtù personali e musicali. Ed è la prima volta che mi capita di vedere un inglese pregare un italiano! Si perché tra due anni scade il suo contratto con la Royal House e l’amministratore delegato ha, in sostanza, pregato Tony di non andarsene… Il contratto è già rinnovato sulla parola!

Antonio Pappano

Antonio Pappano prepara i prossimi eventi , l’immagine è del  Times

Cosa rende così eccezionale un artista?

Non vi tedierò con i suoi meriti musicali, quelli li potete trovare qui, insieme all’elenco impressionante di incisioni al suo attivo. Vorrei mettere l’accento sul lato umano, è sposato con Pamela Bullock una pianista che a suo dire, ha un orecchio musicale migliore del suo, ed è una persona sensibile e generosa. Oltre a Coven Garden, è direttore musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, dirige regolarmente la London Symphony Orchestra, la Cleveland Orchestra, la filarmonica di Berlino. Antonio Pappano non usa la bacchetta per dirigere, quasi mai. Ha ammesso di aver capito da poco come si usa, questa è semplice umiltà. Un altro uomo, avrebbe dichiarato che usava le mani o la mimica facciale per misteriosi e affascinanti motivi (molti uomini sono primedonne) ma Tony ammette con naturalezza, di non essersi mai fidato della bacchetta,  dichiara a un Bruno Vespa estasiato “30 anni di direzione d’orchestra e solo ora ho capito come si fa!” Il vero genio è semplice, umile e alla mano….

Antonio Pappano

Antonio Pappano e la sua mimica mentre dirige

E’ stato nominato Baronetto nel 2011

La regina Elisabetta lo ha insignito dell’onorificenza per meriti musicali,  il maestro non ha dimenticato le sue origini italiane. Ha un piede in entrambe le sue patrie, dirige in memoria di suo padre il “Memorial Pasquale Pappano” con la filarmonica di Benevento, ogni fine Agosto. L’Accademia nazionale di Santa Cecilia a Roma e una casa sulle rive del Lago Trasimeno,  mantengono queste radici ben salde. L’aria da guascone e po’ fuori dalle righe, lo rendono un ciclone musicale e umano. Gli amici dicono di lui che la sua casa è sempre aperta per una cena improvvisata, proprio come usiamo noi italiani. Mai snob o scostante è un antidivo, e questa è una rarità nel mondo dell’Opera lirica. Un mondo musicale quello dell’Opera italiana, nato per il popolo e diventato nel tempo un genere musicale per un elite. In questo mondo, spicca la personalità vigorosa e carismatica di Sir Antony che illumina la scena musicale mondiale.

Antonio Pappano

Le rive delTrasimeno dove il maestro si ritira

Mara Austen Diamanti

Autore: Mara Austen Diamanti

Mara, la bellezza è il mio lavoro. “Gocce di Rossetto” è il mio blog personale, sono di Terni, la città di San Valentino, il patrono degli innamorati, è un po’ come Verona ma meno famosa. Sono nata per viaggiare e scoprire. Amo la bellezza in ogni dove, le lettere maiuscole perché indicano sempre un nuovo inizio, adoro scrivere, leggere e osservare. Non convenzionale. Italiana, vivo a Londra.

Antonio Pappano, un baronetto italiano alla Royal House ultima modifica: 2018-06-14T09:20:40+00:00 da Mara Austen Diamanti

Commenti

To Top