itLondra

ARTE

La regina è un’opera d’arte: Elisabetta “musa” di Pietro Annigoni

La Regina alla -Queen Art And Image Exhibit At The National Portrait Gallery

La regina Elisabetta II è sul trono da oltre 63 anni. Il regno più longevo nella storia della Gran Bretagna. La sua vita è incredibile e straordinaria se si pensa che le sue probabilità di salire al trono erano molto scarse. E invece il corso della storia cambiò.

la regina Elisabetta e il marito Filippo di Edimburgo
Insieme al marito Filippo il giorno dell’incoronazione- Credito Royal family

Elisabetta diventa regina a 25 anni

La storia cambiò quando suo zio, il re Edoardo VIII, che abdicò in favore del fratello Giorgio, rese Elisabetta l’erede al trono d’Inghilterra e Irlanda. Il carattere sensibile e la terribile prova morale della seconda guerra mondiale però stroncarono prematuramente la vita del padre di Elisabetta, che salì al trono a soli 25 anni. Da allora questa donna dal carattere straordinario è musa ed ispiratrice di molti artisti, tra cui il “Pittore delle regine” per eccellenza: Pietro Annigoni.

La regina ritratta da Pietro Annigoni
Ritratto del maestro Annigoni in una mostra a Firenze
credito: Ente Cassa di risparmio di Firenze

Il pittore delle regine

Perchè Pietro Annigoni è così soprannominato? Mi è capitato tempo fa di notare un ritratto della regina inglese che mi aveva molto colpito per la bellezza e posa della modella. Elisabetta è una delle monarche più famose al mondo e i suoi quadri sono sempre austeri, regali si, ma sempre un po’ “glaciali”.

Un cammeo televisivo

Questo cammeo appare nella serie televisiva “Sherlock” protagonista Benedict Cumberbatch. Il dipinto rappresenta una giovane Elisabetta giovane bella e trasognante. Presa dalla curiosità ho indagato e scoperto che il pittore che aveva colto questo particolare stato d’animo era l’italiano Pietro Annigoni. Soprannominato “il pittore delle regine”. Annigoni infatti, già negli anni quaranta si era guadagnato una discreta fama negli ambienti aristocratici. La consacrazione definitiva al successo fu con le committenze della famiglia reale inglese. Regnanti e celebrità di tutto il mondo fecero a gara per assicurarsi un suo ritratto, Elisabetta II però fu l’unica a essere ritratta tre volte.

Perchè quel ritratto e non gli altri

Chiamato il “55” perché dipinto nel 1955, fu commissionato nel 1954. Il pittore italiano incontrò la giovane regnante e gli parlò diverse volte nel suo studio, prima di preparare i bozzetti successivamente approvati. All’epoca Elisabetta aveva 28 anni. Si tratta di un ritratto a figura intera, dove indossa le vesti dell’Ordine della Giarrettiera, la regina è all’aperto e sullo sfondo di un paesaggio pastorale. Il pittore è stato ispirato dal racconto, che ella ha fatto ad Annigoni, di quanto le piacesse guardare le persone e il traffico da una finestra quando era bambina. Il “55” è un ritratto che esprime una particolare originalità: è un fermo immagine inedito di Elisabetta. La particolare espressione riscosse subito successo e, a differenza di altri ritratti, è arrivato al cuore del popolo inglese.

La regina Elisabetta II
Il ritratto del 1955- credito Fishmonger’s Hall di Londra

La regina è un’opera d’arte

Il pittore italiano, morto a Firenze nel 1988, ha ritratto altre due volte la regina Inglese. In uno dei due è insieme al marito il Duca Filippo di Edimburgo per celebrare le nozze d’argento della coppia reale. Nel secondo ritratto, Pietro Annigoni la ritrae mentre indossa le vesti rosse dell’Ordine dell’Impero Britannico, per realizzarlo ci sono volute 18 sedute in otto mesi. Il ritratto “55” rimane però, a detta della critica e del pubblico, il più bello di tutti i suoi ritratti. Si trova alla Fishmonger’s Hall di Londra, non è esposto al pubblico ma spesso è dato in prestito per mostre nella capitale.

Coglie un’aspetto inedito dell’animo

Citando un articolo del  Daily Telegraph (2013) sulle difficoltà di ritrarre Elizabeth, Harry Wallop ha scritto che “Il 1955 è stato successivamente considerato il maggior successo di tutti (…..) E’ senza dubbio il ritratto di una regina”. Elisabetta oggi ha 94 anni, il suo sguardo è sempre acuto e lucido, l’unico momento in cui sembra perdersi, in modo distaccato ma davvero regale, è nella pittura di Pietro Annigoni.

La regina è un’opera d’arte: Elisabetta “musa” di Pietro Annigoni ultima modifica: 2020-09-04T09:00:39+01:00 da Mara Austen Diamanti
To Top