INTERVISTE ITALIANI A LONDRA

Apprendistato e formazione in Uk, intervista a Domenico Caputo

Cropped Cab Londra.jpg

Un nostro giovane connazionale, qualche giorno fa, ha postato la sua esperienza riguardo la formazione e l’apprendistato in UK su facebook. Il post ha suscitato tanto interesse da subissare di richieste di informazioni l’autore del post. Noi di it.Londra lo abbiamo intervistato, per condividere un argomento interessante come l’apprendistato in Uk.

Formazione e apprendistato, investire su se stessi e riprendere gli studi.

Formazione e apprendistato: investire su se stessi!

Ciao Domenico e benvenuto, raccontaci di te e come sei arrivato a Londra! Sono arrivato nel settembre 2013 all’eta di 19 anni, subito dopo aver terminato le scuole superiori. L’inizio, come penso sia capitato a molti nostri connazionali, e’ stato estremamente duro. Sono arrivato in UK (Hertfordshire per il primo anno e poi Londra) con l’intenzione di rimanerci un paio di mesi per perfezionare la qualita’ del mio inglese ma, come vedi, a sei anni di distanza mi ritrovo ancora qui.

Decidere di ricominciare a studiare

Dopo aver “sbattuto” la testa contro il famoso “muro” del mondo reale, dal quale forse sono stato piu’ e troppe volte protetto dai miei genitori quando vivevo in Italia, e dopo aver capito che un buon diploma di ragioneria arricchito da qualche certificazione linguistica non bastava per raggiungere gli obbiettivi che mi ero preposto, nel 2016 ho preso la decisione di abbandonare il settore dell’hospitality, nel quale fino ad allora avevo lavorato, e ritornare sui banchi di scuola. Nel 2017 ho finalmente iniziato la mia avventura universitaria presso la University of Westminster dove tutt’ora studio Human Resource Management(Gestione delle Risorse Umane), un corso che mi ha spalancato gli occhi su alcune delle piu’ grandi differenze tra il nostro e il ‘loro’ Paese per tutto cio’ che riguarda il mondo del lavoro.

Formazione e apprendistato: Lavorare all’interno del NHS

Oltre a studiare lavori ? Si, al momento sono impegnato in una internship presso il dipartimento di risorse umane del “Lewisham and Greenwich NHS Trust”. E’ un’esperienza alla quale non ero obbligato a partecipare (a volte alcuni corsi universitari prevedono la partecipazione obbligatoria a questo tipo di progetti), anzi, sarebbe stato molto piu’ semplice e veloce per me ritornare sul mio banco a settembre e completare il mio ultimo anno di studi, ma cio’ che ho appreso qui a Londra e’ che le esperienze (e le competenze che conseguentemente riesci ad acquisire) fanno sempre la differenza, soprattutto quando sei un expat e ti ritrovi a confrontarti con persone che sono nate e cresciute qui, con un alto livello di inglese e un’ottima conoscenza del sistema e della societa’ in cui vivono. E cosi’, dopo esser venuto a conoscenza di questa opportunita’, ho fatto domanda per parteciparvi, estendendo di un anno il mio corso di studi.

Ti aspettavi di suscitare tanto interesse?

Quando ho creato quel post non pensavo affatto di attrarre cosi’ tanta attenzione. La mia intenzione era quella di informare i miei connazionali, soprattutto i piu’ giovani che come me si sono avventurati in UK senza un piano dettagliato per il loro futuro, delle opportunita’ che questa nazione offre ai giovani che vogliono apprendere un mestiere e, cosi’, avviare la loro carriera verso un futuro piu’ dignitoso e al di fuori dei settori ‘tradizionali’(ed ormai saturi) come hospitality, retailing ed estetica. Nello specifico ho parlato di apprenticeships. Forse sarebbe stato piu’ semplice creare un post aperto e indirizzato a tutti fin da subito, ma questo poco importa. Sono sicuro che con il vostro aiuto riusciro’ a dare risposta ad altre domande, a raggiungere piu’ gente, ed e’ questo l’importante.

Le apprenticeships sono aperte a tutti?

Le apprenticeships sono uno strumento meraviglioso e sono aperte a tutti coloro che hanno compiuto 16 anni e vivono in inghilterra. Per ogni posizione ci sono, ovviamente, delle entry requirements da soddisfare in base al ruolo, il settore e il livello della posizione che si vuole ricoprire (si parte da un Intermediate level fino al degree level) ma credetemi quando vi dico che ci sono opportunita’ per tutti. Consiglierei innanzitutto di non spaventarsi quando ci si imbatte di fronte a sigle come ‘GCSE’. Coloro che possiedono un diploma di maturita’ italiano, nella maggior parte dei casi, coprono gia’ i requisiti minimi richiesti e, in ogni caso, vi posso garantire che cio’ che prevale qui durante il processo di reclutamento (almeno per le apprenticeships) non e’ solo il titolo di studio bensi’ le famose ‘skills ’(le quali possono essere acquisite attraverso esperienze lavorative, accademiche e/o private), il livello di inglese (non sto parlando di IELTS ma di conoscenza della lingua), le passate esperienze lavorative e, se possibile, le references dei vostri ex datori di lavoro.

Cercate di ottenere un buon livello di inglese, molti corsi sono gratuiti

Mi preme ricordare a tutti (soprattutto a coloro i quali in questi giorni mi hanno contattato chiedendomi se un buon livello di inglese e’ un requisito essenziale) che una conoscenza della lingua non e’ utile solo alla partecipazione di questo tipo di progetti, ma dovrebbe essere considerata come un requisito primario per vivere e integrarsi in un Paese come questo (per non parlare del fatto che nel resto del mondo, Italia compresa, l’inglese viene utilizzato come lingua franca). Nel caso in cui si abbia davvero voglia di iniziare una apprenticeships ma la propria conoscenza dell’inglese (ma anche della matematica o dell’ informatica) e’ ancora scarsa, consiglio di visitare il sito del ‘National Careers Service’ e cercare un corso di lingua il prima possibile. Molti corsi sono gratuiti!

Formazione e apprendistato, una strada di Londra con il tipico bus a due piani

E’ vero che molte aziende oltre al NHS sono interessate ad assumere giovani apprendisti?

Nel mio post ho parlato nello specifico di apprenticeships all’interno dell’NHS(l’azienda con piu’ dipendenti in Europa e, al momento, alla disperata ricerca di personale). All’interno dell’NHS ci sono numerose opportunita’ di lavoro e formazione e di sicuro un’esperienza in un’azienda pubblica alla quale tutti i cittadini del Regno Unito sono affezzionati non puo’ che migliorare il proprio CV, le posizioni disponibili pero’ sono limitate e non vengono aperte tutte in un sol colpo. E’ compito quindi del futuro apprendista tenere giornalmente sotto controllo i siti internet dei vari NHS Trusts cosi’ da non farsi sfuggire l’apertura di nuove ‘vacancies’. Ma le opportunita’ in questa citta’ sono migliaia e le aziende interessate ad assumere giovani con la voglia di apprendere, oltre all’NHS, sono tantissime. Proprio in questo momento le apprenticeships aperte solo a Londra sono ben 770.

Quindi alle aziende piace assumere ‘apprentices’?

Si, prima di tutto perche’ cosi’ facendo hanno la possibilita’ di incrementare il numero della propria forza lavoro con menti giovani e fresche, che potranno fin da subito supportare e apprendere il lavoro da svolgere affiancando gli altri colleghi, ma anche perche’, tramite questo strumento, l’apprendista sara’ orientato verso uno specifico ruolo che magari un giorno potrebbe ricoprire all’interno della stessa azienda che l’ha ospitato e formato fino ad allora, eliminando cosi’ tutta la fase di induction e training. Ovviamente per la formazione e l’apprendistato di un giovane, ci sono anche dei vantaggi economici e fiscali per i datori di lavoro che assumono con la formula dell’apprenticeship, ma questa è un’altra storia.

Formazione e apprendistato: Gli stipendi come sono?

Vorrei chiarire fin da subito che gli stipendi, di solito, sono piu’ bassi rispetto ad altri tipi di contratto, bisogna prendere le apprenticeships come occasioni di apprendimento, alla pari di percorsi universitari (seppur con finalita’ e strutture diverse), grazie alle quali non si arricchisce il portafogli ma allo stesso tempo si acquisiscono competenze ed esperienze professionali che nel giro di un paio di anni potrebbero portare l’apprendista ad ambire a posizioni e stipendi significativamente piu’ alti. E’ un investimento a lungo termine che nella grandissima maggioranza dei casi da’ i suoi frutti.

Per saperne di più su formazione e apprendistato ecco tutti i link utili

Gli apprendisti hanno, inoltre, diritto di richiedere una ‘Apprentice Oyster photo card’ la quale da’ accesso a numerosi sconti su tutti i trasporti pubblici e una ‘NUS card’ che da’ accesso a numerosi sconti quali ristoranti, viaggi, dispositivi tecnologici, negozi di genere alimentare(tipo Co-op), negozi di abbigliamento ecc. Per maggiori informazioni vi lascio alcuni link utili: Per le apprenticeship del NHS https://www.healthcareers.nhs.uk/career-planning/study-and-training/apprenticeships-traineeships-and-cadet-schemes

Leaflet: https://www.gov.uk/government/publications/a-guide-to-apprenticeships

National Career Service – se non siete sicuri quale apprenticeship scegliere: https://nationalcareers.service.gov.uk/

Canale youtube con testimonianze e maggiori informazioni: https://www.youtube.com/user/ApprenticeshipsNAS?spfreload=5

Guida per futuri apprendisti nella quale troverete consigli utili per cv, interviews ecc.(dovete cliccare sul secondo pdf) https://www.gov.uk/guidance/apprenticeships-resources-for-teachers-and-advisers

Per trovare corsi di Inglese, Matematica e Informatica https://nationalcareers.service.gov.uk/find-a-course

Se avete altre domande da farmi io sono qui, felice di rispondere.

Grazie Domenico!

Mara Austen Diamanti

Autore: Mara Austen Diamanti

Mara Diamanti, beauty e cosmetic designer, sono nata per viaggiare e scoprire. Amo la Bellezza in ogni dove, le lettere maiuscole perché indicano sempre un nuovo inizio, adoro scrivere, leggere e osservare. Non convenzionale. Italiana, vivo a Londra
Apprendistato e formazione in Uk, intervista a Domenico Caputo ultima modifica: 2019-10-15T09:32:45+01:00 da Mara Austen Diamanti

Commenti

To Top