itLondra

NEWS

A Londra, il sindaco dichiara lo stato di emergenza

Londra Il ponte di Westminster

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha detto di avere dichiarato un “Major incident” (tradotto come “gravissimo evento” è equivalente al nostro stato di emergenza) per la situazione estremamente grave che sta attraversando la città a causa della pandemia da coronavirus.

L’epidemia è fuori controllo

Khan si è riferito al significativo recente aumento dei contagi. Nell’ultima settimana a Londra ci sono stati 1.036 contagi ogni 100mila persone, in Italia sono stati meno di 200. Alle preoccupazioni per la cosiddetta “variante inglese» del virus, si aggiunge la grande pressione a cui sono sottoposti gli ospedali. Da mercoledì in Inghilterra è stato introdotto un nuovo lockdown. Khan ha spiegato che l’epidemia a Londra è “fuori controllo” inoltre ha detto che “bisogna intervenire immediatamente” e che in città una persona su 30 ha contratto il coronavirus. Senza girarci troppo attorno, ha spiegato che se non si prenderanno subito provvedimenti il sistema sanitario nazionale (NHS) “potrebbe essere travolto e moriranno ancora più persone”.

A Londra due precedenti


Khan aveva già dichiarato la situazione di “major incident” in occasione del grave incendio della Grenfell Tower nel giugno 2017 e degli attacchi terroristici al Westmister Bridge e al London Bridge. Eventi accaduti rispettivamente nel Marzo del 2017 e nel Novembre del 2019. La dichiarazione di questa particolare situazione di gravità prevede un coordinamento speciale tra i vari sistemi di emergenza cittadini.

Sadiq Khan
Sadiq Khan sindaco di Londra dal 2016

Chi è Sadiq Khan, il sindaco di Londra

Khan è figlio di due immigrati pakistani. È nato a Tooting, nel sud di Londra, quinto di otto figli. Ha vissuto la sua giovinezza in una casa popolare con tre stanze. Il padre lavorava come autista di autobus, la madre come sarta. Grazie ai risparmi dei genitori e con i soldi guadagnati da alcuni lavori, Khan riuscì a pagarsi la facoltà di giurisprudenza, fino a laurearsi in legge presso la University of North London, aprendosi poi uno studio legale in proprio.

Il primo sindaco musulmano

Dopo essere diventato avvocato difensore dei diritti umani , è entrato alla camera dei comuni nel 2005, eletto nel collegio di Tooting.  Nella sua carriera legale, si è specializzato in azioni contro la polizia, diritto del lavoro ed in materia di discriminazioni, recensioni giudiziarie, inchieste e criminalità. Il 6 maggio 2016 è stato eletto sindaco. E’ il terzo da quando è stato istituito questo ruolo nonché il primo musulmano nella storia della capitale inglese. Risulta anche il primo sindaco musulmano di una capitale europea.

A Londra, il sindaco dichiara lo stato di emergenza ultima modifica: 2021-01-09T09:00:12+00:00 da Mara Austen Diamanti

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Raffaella Natale

che tristezza, speriamo di vedere presto la fine del tunnel 

To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x