ARTE Arte e cultura

Mika, origini mediterranee e amore per l’Italia

Mika - Mika a Firenze

Mika, al secolo Michael Holbrook Penniman Jr., nasce il 18 agosto del 1983 a Beirut, in Libano, terzo di cinque fratelli. Il musicista poliedrico è figlio di padre statunitense e madre libanese.

Mika - un Cd di Mika

Proprio le origini mediterranee di Mika, lo attrarranno molto, conducendolo in Italia! Naturalizzato britannico, come molti grandi intellettuali nord europei, Mika ama l’Italia, ne impara l’idioma e adora artisti come “Rita Pavone”.

Mika

Mika gira molto fin dall’infanzia, infatti, si trasferisce con la famiglia a Parigi poco dopo la nascita, per via della guerra civile in Libano. Poi si sposta a Londra, dove frequenta scuole in cui si distingue. Sin da adolescente, pur dovendo fare i conti con la dislessia, Mika compone musica spaziando moltissimo nei generi. Cercando uno sbocco, il musicista libanese pubblica le sue produzioni su MySpace, ed è notato da un discografico.

Mika - Mika in un momento di relax

Arriva il primo contratto per incidere, il primo singolo, “Grace Kelly”. Nel 2007 nasce l’album “Life in cartoon motion”, che resta al primo posto per due settimane nella classifica UK. Mika diventa immediatamente famoso anche in Italia, venendo invitato come ospite al Festival di Sanremo del 2007.  Arriva il successo planetario, anche grazie a quattro World Music Awards, due nomination agli MTV Music Awards, come miglior artista solista; per Most Addictive Track, e un Vodafone Life Award.

Mika in Italia

L’autore si aggiudica un Brit Award, due Capitol Awards e un NRJ Music Award, e dà il via a un tour mondiale. L’artista libanese ben presto dà alle stampe il suo secondo album, “The boy who knew too much”, registrato a Los Angeles.

Mika - copertina di Mika

Dopo essersi ritirato dietro le quinte per un po’, tempo, Mika torna a farsi vedere ad agosto del 2001; pubblicando su Internet il video della canzone “Elle me dit”, che vede la partecipazione di Fanny Ardant. Il 29 novembre del 2012 Mika interviene come ospite all’edizione italiana di “X Factor”, cantando “Underwater”; ricoprendo per l’occasione, il ruolo di eccezionale quinto giudice. Mika è molto attratto dalla cultura e dalla musica italiana e pur essendo anglosassone, con le ovvie difficoltà, impara l’italiano.

Mika - Mika in Impermeabile

Lasciando tutti sbalorditi, Mika nel giro di pochissimo tempo, studiando appassionatamente, impara molto bene la nostra lingua. La padronanza dell’idioma, lo aiuterà moltissimo con i fan.

Make you happy

L’artista d’origine libanese, torna in trasmissione la settimana dopo, duettando con la vincitrice Chiara Galiazzo con il brano “Stardust”. Queste esibizioni fanno molta presa sul pubblico italiano, e anticipano o direi spianano la strada alla sua partecipazione all’edizione successiva del programma. L’anno dopo Mika è ufficialmente con Simona Ventura, Elio e Morgan, uno dei giudici di “X Factor 8”, diventando il primo giudice straniero del talent.

Mika - Copertina di uno spettacolo

In seguito, grazie al successo ottenuto, Mika lavora ancora in RAI con degli spettacoli del genere “One man show”, riscuotendo ogni volta sempre molto successo. Mika è anche Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere in Francia. L’artista è spesso accostato ad artisti come George Michael, Freddie Mercury, per stile istrionico della sua estensione vocale, con uniche colorazioni in falsetto. Il musicista di origini libanesi nel 2012 scrive “Gang bang” con Madonna, e la canzone fa parte dell’album “MDNA” di Miss Ciccone.

fonte foto – Twitter

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Mika, origini mediterranee e amore per l’Italia ultima modifica: 2019-10-22T10:08:22+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top