Arte e cultura

Il Giorno della Memoria: per non dimenticare l’Olocausto

giornata della memoria

Il 27 gennaio si  celebra il Giorno della Memoria, per ricordare la Shoah. Il 27 gennaio 1945 l’esercito sovietico entrò nel campo di concentramento di Auschwitz, scoprendone e rivelandone al mondo l’orrore e ponendo fine alla Seconda Guerra Mondiale.  Privati di ogni libertà, perseguiti, torturati e uccisi, sei milioni di Ebrei si videro calpestati i diritti civili e umani. Ed è proprio questo che si vuole ricordare il 27 gennaio: lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, i campi di concentramento. Tutto questo in nome del mito della “razza Ariana” e della purezza della razza.  Le vittime dell’Olocausto furono anche gli Zingari, persone con un colore di pelle diverso, omosessuali, diversamente abili, in totale  15 mila.

Il Giorno della Memoria fu istituito in Italia nel 2001La Giornata della Memoria non serve  solo a commemorare quei milioni di  persone uccise crudelmente e senza nessuna pietà ormai quasi 80 anni fa. Serve a ricordare che ogni giorno esistono tante piccole discriminazioni verso chi ci sembra diverso da noi.

giorno della memoria

Il Giorno della Memoria in Inghilterra

Anche in Inghilterra si celebra il Giorno della Memoria dal 2001. Il Regno Unito ha svolto un ruolo fondamentale nell’istituzione di questa giornata come Giorno internazionale di commemorazione nel 2000, quando 46 governi firmarono la Dichiarazione di Stoccolma. Il Governo inglese ha organizzato la Giornata dal 2001 al 2005, attraverso il suo Home Office.

Ogni anno il tema dell’evento è diverso, nel 2018 è “the power of words” (il potere delle parole). Le parole possono fare la differenza, nel bene o nel male. Si vuole esplorare come veniva usato il linguaggio nel passato e nel presente. Le attività che sono state organizzate per il Giorno della Memoria avranno come filo conduttore l’impatto che le parole hanno avuto sull’Olocausto, attraverso la propaganda, gli slogan della Resistenza e le memorie scritte per registrare tutto quello che stava accadendo.

Gli eventi organizzati a Londra sono numerosi dibattiti, concerti, mostre.  Trovate la lista completa qui.

Holocaust Memorial Day Trust

L’Holocaust Memorial Day Trust (HMDT) è la onlus che promuove e sostiene il Giorno della Memoria in Inghilterra. Venne registrata nel 2005 e da allora un gruppo di professionisti ogni anno lavora proprio per promuovere questo giorno nel Regno Unito. Nel marzo del 2017 hanno lanciato un opuscolo Holocaust Memorial Day 2017 in review , che esplora l’impatto che il Giorno della Memoria ha sulle persone e le comunità inglesi.

 Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo.

Anna Frank 

Chiara Pizzino

Autore: Chiara Pizzino

Ha origini siciliane ma attualmente si trova in Inghilterra per perfezionare la lingua inglese e per conoscere più culture. I viaggi sono la sua più grande passione, dopo la scrittura. E’ infatti laureata in Scienze dell’Informazione: Comunicazione Pubblica e Tecniche Giornalistiche, La fotografia è un’altra delle cose che adora e non va mai da nessuna parte senza la sua macchina fotografica.

Il Giorno della Memoria: per non dimenticare l’Olocausto ultima modifica: 2018-01-27T09:00:44+00:00 da Chiara Pizzino

Commenti

To Top