VIVERE A LONDRA

Quali sono le spese di affitto per una casa a Londra

casa a londra

Andare a vivere a Londra

Il momento in cui decidiamo di trasferirci e magari andare a vivere a Londra, è un vero e proprio momento cruciale. Abbiamo mille cose a cui pensare e altre mille da dover organizzare, escludendo quelle su cui dobbiamo informarci. Il tutto però è relativamente semplice anche se una volta giunti è inevitabile andare a vivere in una casa condivisa. Proprio quando ci trasferiamo e cominciamo ad avere i primi problemi e litigi con i coinquilini, arriva il secondo momento cruciale, ovvero quello di prendere da soli casa a Londra. Siamo spaventati sia perché non sappiamo effettivamente come fare sia perché non conosciamo i costi a cui andremo in contro. Quindi, perché non li scopriamo insieme?

casa a londra

Quali sono i costi di prendere una casa a Londra

I costi di prendere una casa a Londra

Non conoscendo di persona i landlord inglesi a cui fare una proposta, la nostra prima opzione è quella di recarci in agenzia e comunicare l’intenzione di voler prendere casa. Ma questo quanto ci costerà? Qualsiasi sia la casa che vogliamo affittare, un flat con 2 bedroom oppure un appartamento con 3-4 stanze e 2 bagni, i costi delle agenzie sono sempre simili. Per ogni persona che dovrà entrare nella casa finale, l’agenzia vi chiederà una quota tra gli 80-130£ a persona. Questi soldi sono soltanto la parte di commissione che andrà nelle tasche delle agenzie. Quello che si aggiungerà oltre ai mesi di affitto anticipati previsti dal contratto, dipenderà dal fatto che vogliate o meno un appartamento arredato. Se la vostra risposta è sì, dovrete pagare l’aggiunta dell’Inventory, ovvero l’arredamento interno. Il cui costo, quando ridotto all’essenziale, si aggira intorno ai 150-200£. E poi? Una volta dentro?

casa a londra

Cos’è l’Inventory

I costi una volta presa la casa a Londra

Ottenuta la casa, possiamo dire che il peggio ormai è passato e con esso anche il più passo costoso. La nostra casa sarà arredata, ma anche vuota di servizi. Infatti a questo punto dovremo effettuare tre importanti telefonate, per stipulare il contratto della luce, del gas e dell’acqua, le cui bollette vanno pagate solitamente ogni due mesi. Poi sarà la volta di  attivare internet presso qualsiasi gestore vogliate, dove i più economici vi chiederanno dai 15 ai 20£ mensili.

Le spese non finiscono qui, perché ogni mese vi arriverà l’imposta della Council Tax, una tassa che mensilmente dovrete pagare per legge per determinati servizi pubblici, come l’illuminazione delle strade, la rimozione dell’immondizia, etc. Questa tassa, determinata dal governo, si aggirerà intorno a poco più di 100£ e sarà ovviamente obbligatoria. A questo punto solo un’ultima spesa potrebbe aggiungersi a quelle che abbiamo elencato e si tratta di quella legata alla tv. Sì, perché, avendo una televisione in casa, si dovrà pagare il canone annuale di circa 140£ per la ricezione e la trasmissione dei canali televisivi gratuiti inglesi. Ma non preoccupatevi, se la vostra tv è destinata ai videogames, ai dvd e allo streaming on demand, sarete esenti da questo pagamento.

Pasquale Scalpellino

Autore: Pasquale Scalpellino

Pasquale Scalpellino nasce a Napoli nel 1992. Da sempre amante di quello che è il panorama scientifico, riesce a scoprire la propria passione per la scrittura e la letteratura a pochi passi dall’essere maggiorenne. Intraprende quindi una carriera da giornalista di cronaca, che lo porterà ad addentrarsi dopo anni in quello che è il mondo del web content, del ghostwriting e della scrittura creativa.

Quali sono le spese di affitto per una casa a Londra ultima modifica: 2017-12-07T15:26:31+00:00 da Pasquale Scalpellino

Commenti

To Top