INTERVISTE ITALIANI A LONDRA

Intervista a Diego Spagnolo: Londra vi aspetta!

Diego

Diego benvenuto su Italiani a Londra! Presentati ai nostri lettori: chi sei? Cosa fai?

Salve a tutti amici di italiani a Londra, mi chiamo Diego, ho 26 anni e vivo a Londra dal 20 settembre dell’anno scorso.

Sono un assistente parrucchiere, lavoro che svolgevo anche in Italia e… che dire sono un ragazzo abbastanza semplice: amo il mio lavoro, adoro viaggiare, il sushi e i gatti!

Perché Londra? O meglio: quali sono stati i parametri per cui hai scelto la Capitale inglese piuttosto che altre metropoli europee per vivere e lavorare?

In realtà non lo so nemmeno io il perché di questa scelta! Sin da quando avevo 15 anni ne sono rimasto praticamente incantato e cogliendo informazioni in giro ho capito che era la città giusta dove iniziare una nuova avventura. Anche perchè la situazione in Italia non è delle migliori. Dunque conoscendo già l’inglese per me era più semplice trasferirmi a Londra piuttosto che, ad esempio, Parigi, Berlino o Madrid.

La mentalità italiana e la mentalità inglese: chi vince e perché, secondo te – sempre ammesso che non finisca in pareggio, ovviamente?

Per quanto concerne la mentalità lavorativa credo proprio che l’Inghilterra batta l’Italia. Qui a Londra ti danno l’opportunità di crescere,anche se in un particolare lavoro non hai esperienza le aziende ti aiutano, mentre in Italia una risposta che ho ricevuto a soli 20 anni è stata: “Sei troppo vecchio, lavorativamente parlando!”.

Anche sulla vita personale trovo che ci sia più rispetto verso il prossimo qui nel Regno Unito, una cosa che manca all’Inghilterra è il nostro savoir faire italiano.

Diego

Quanto sono cambiate le tue abitudini dopo il “trasloco” dal nostro Belpaese agli UK? La vita che conduci, sicuramente dai ritmi diversi rispetto a quella italiana, ti cambia anche come persona?

Assolutamente si! Qui è tutto molto più veloce e frenetico, la mia vita ormai è diventato uno schema da seguire. In Italia non ne seguivo uno anche perchè vivevo ancora a casa con i miei e non lavoravo, dato che era difficile trovare un lavoro che mi permettesse di organizzare diversamente la mia vita. Per quanto riguarda il cambiamento personale è avvenuto e ancora oggi sto mutando, sono diventato molto più organizzato, anche più pragmatico e meno precipitoso.

Cosa ne pensi del Brexit? Pensi che sarà un grave ostacolo per chi vorrà migrare successivamente all’approvazione definitiva di queste nuove regole?

Sicuramente qualcosa cambierà nel momento in cui il Regno Unito divorzierà definitivamente, penso sarà difficile, ma non impossibile, qui ho conosciuto persone extra europee che vivono stabilmente in UK da 10 anni.

Ultima domanda: come (e dove!) ti vedi tra dieci anni?

Spero ancora qui a Londra, con un salone di parrucchiere tutto mio, una casa nei pressi di Richmond e ovviamente un sacco di gatti che vivono con me!!!

Grazie per la disponibilità, Diego!

Grazie a voi per avermi dato la possibilità di condividere la mia esperienza e un in bocca al lupo a tutti i futuri Londoners!

Stefano Labbia

Autore: Stefano Labbia

Stefano Labbia è autore, poeta, sceneggiatore. In libreria con “I Giardini Incantati” (Talos Edizioni), “Piccole Vite Infelici” (Elison Publishing) e “Bingo Bongo e altre storie” (Il Faggio Edizioni). Prossimamente: “Killer Loop’S (graphic novel – LFA Publisher) e “Vivo!” (PubMe – Collana Il Piacere di Scrivere).

Intervista a Diego Spagnolo: Londra vi aspetta! ultima modifica: 2018-04-18T11:15:40+00:00 da Stefano Labbia

Commenti

To Top