CIBO CURIOSITÀ

La zuppa inglese nata per l’ammiraglio Nelson, ma tutta italiana

La Zuppa Inglese - dolce su vassoio

La zuppa inglese, uno dei dolci più noti, a dispetto del nome è assolutamente italiana, anche se l’Inghilterra ha un ruolo importante. Il nome della delizia italiana, deriva probabilmente dal fatto che s’inzuppava il pan di spagna nell’Alchermes, un liquore inglese.

La zuppa inglese

La zuppa inglese è composta da una base di pasta morbida lievitata, intrisa come dicevamo di un vino dolce o Alchermes. Il dolce s’arricchisce con pezzetti di frutta o frutti di bosco e coperta di crema pasticcera e panna. C’è qualcosa in questo squisito dolce italiano che fa pensare all’improvvisazione e forse l’intuito non inganna. Ci sono molte leggende sull’origine della zuppa inglese, tuttavia la più accreditata dovrebbe essere la versione napoletana. La nascita del dolce deriverebbe dalla storia della Repubblica Partenopea, proclamata a Napoli nel 1799. L’ammiraglio Francesco Caracciolo subì una sconfitta decisiva da parte dell’ammiraglio Nelson. Gli inglesi con quel colpo di mano, di fatto, avevano restituito a re Ferdinando I° il trono. Il sovrano decise così di dare un ricevimento in onore  dell’ammiraglio Nelson. Sembra che il cuoco, colto di sorpresa per la preparazione del banchetto improvvisato, non ebbe il tempo di procurarsi degli ingredienti freschi.

Re Ferdinando I e la zuppa inglese

Qualche storico accreditato però avanza l’ipotesi della casualità, ovvero che il dolce pronto sarebbe caduto rovinosamente. Pare che il cuoco di corte tutto concitato, decise cosi di usare dei dolci secchi, mescolandoli con del rum e della crema pasticcera. Il succulento dolce che era stato preparato per il banchetto, infatti, sarebbe caduto per via di un cameriere maldestro o emozionato per essere al cospetto di alcune personalità.

la zuppa inglese - Zuppa Inglese Fatta In Casa

Per questo motivo il cuoco dovette preparare un altro dolce all’ultimo momento. Allora preparò un miscuglio d’ingredienti dolci, presentandolo al banchetto reale. Sembra che al momento di servire il dessert preparato con avanzi di dolci secchi, rum e crema pasticcera, il vassoio sarebbe passato al maggiordomo o che il re stesso avrebbe detto una frase storica. “Porta questa zuppa all’inglese!” Pressappoco questa sarebbe la rocambolesca origine del dolce e soprattutto del nome particolare.

Dolci napoletani

Quindi uno dei dolci più famosi, sarebbe nato e preparato all’ultimo momento per sostituire quello caduto maldestramente per terra da un cameriere. Cionondimeno questa prelibatezza è molto scenografica, e si presta benissimo ad essere portata a tavola, magari assieme ad altre ottime ghiottonerie napoletane. Il dolce monumentale si prepara sovrapponendo strati di pan di Spagna o savoiardi inzuppati in diversi liquori, proprio come l’Alchermes. Naturalmente la crema pasticcera è regina!

la zuppa inglese - Porzione di dolce

A volte si prepara in una teglia trasparente, in modo da rendere visibile la colorazione a strati variamente colorati e assortiti. Il dolce si conserva in frigo per compattarsi e si serve rigorosamente freddo. Questa pietanza si presta a moltissime varianti, infatti, oltre alla crema pasticcera, si può usare anche il cioccolato. La squisitezza di origine partenopea si trova in pasticceria in versioni monumentali, tuttavia, si prepara tranquillamente anche in casa. Esistono alcune varianti con della frutta fresca.

Pasticceri napoletani

Molti pasticceri spesso usano le confetture di ciliegie, frutti di bosco o di albicocche. Nell’ottocento, pasticceri osavano il caffè che dona un aroma particolare, ma avvicina al tiramisù. Esiste anche una variante con la cannella, oppure con un pan di Spagna, a forma di ciambella. 

la zuppa inglese - Flute di zuppa inglese

Esiste una variante originaria della zona di confine tra Modena e Ferrara, che vede l’uso di sciroppo di menta che va aggiunto all’Alchermes. In ogni caso la zuppa inglese ha fatto il giro del mondo e nella cucina turca è presente un dolce che però di fatto, è un budino al cioccolato, che si chiama “zuppa inglese”.

fonte foto – Twitter

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
La zuppa inglese nata per l’ammiraglio Nelson, ma tutta italiana ultima modifica: 2019-11-05T09:00:43+00:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top