INTERVISTE

Intervista a Giampiero Purrazzella: Brexit? Un’opportunità per chi investe adesso!

Giampiero

Benvenuto su ItLondra, Italiani a Londra! Chi è Giampiero Purrazzella? Presentati pure ai nostri lettori!

Da sempre appassionato di tecnologia e digitale a 360°, amante della lettura e dei viaggi, ho sempre sentito la necessità di operare in ambienti dinamici, mettendomi in gioco e confrontandomi con gli altri. Ho lavorato per diversi anni in Italia come geometra e successivamente grazie ad un percorso formativo tutt’ora in corso con Google ho affinato le mie competenze informatiche creando Risposta Digitale, una web agency con cui offro consulenze informatiche, creazione siti web e gestione della presenza online di aziende e privati. Un anno fa, essendomi reso conto dell’impossibilità di poter proseguire in Italia con un percorso imprenditoriale concreto, mi sono spostato a Londra.

Perché Londra? Cosa ti ha spinto a lasciare l’Italia? Lo rifaresti se potessi tornare indietro?

L’Italia e soprattutto la Sicilia sono luoghi stupendi, con paesaggi unici ed un clima mite, ma è realisticamente molto difficile impiantare una qualsiasi forma di business o attività imprenditoriale con possibilità di sviluppo. Prima di decidere di fondare, con altri due soci, GMP Investments e trasferirmi in Inghilterra, ho lavorato come geometra e successivamente nel settore della comunicazione e dell’editoria, realizzando concretamente che l’Italia avrebbe molte potenzialità di sviluppo e lavoro, frenate però dalla burocrazia, dalla pressione fiscale e da una legislazione che definire macchinosa è riduttivo. Se penso al giorno in cui ho deciso di patire, alla vita qui a Londra e alle possibilità e stimoli che ogni giorno offre questa città lo rifarei senza alcun dubbio.

Brexit: nonostante ciò vedo che si continua ad investire in UK. Ma allora noi, da italiani, come dobbiamo viverla? Molti nostri connazionali, dopo l’annuncio della volontà di uscire dall’UE del Regno Unito hanno fatto ritorno in Italia o sono emigrati verso altri lidi… Quindi un po’ di timore c’è. Ma é giustificato?

Sulla Brexit non vi è ancora nulla di definitivo ma a mio avviso e considerando i flussi dei grandi capitali che continuano ad interessare Londra, potrebbe addirittura essere un’opportunità per chi in questo momento decide di investire in UK acquisendo una posizione fiscale ed economica che magari dopo il 2019, sarà difficile o molto più oneroso ottenere. Occupandomi adesso di assistenza investimenti commerciali per aziende e privati, import/export di prodotti alimentari e conoscendo, come molti, la situazione e la fragilità del sistema Italia stesso, reputo che essere presenti nel mercato inglese può soltanto rappresentare un’opportunità per i miei connazionali.

Differenze sostanziali tra l’approccio lavorativo anglosassone e quello Italiano?

 Non credo la differenza sia nell’essere anglosassoni o meno, piuttosto penso sia da considerare l’approccio lavorativo individuale. Io stesso, come molti italiani, non ho modificato il mio modo di lavorare o il mio metodo, ho invece trovato qui in Inghilterra un contesto economico e sociale meritocratico, totalmente assente in Italia, che promuove l’imprenditoria ed amplifica i risultati.

Un consiglio alle giovani leve che vogliono investire o che semplicemente stanno pensando di emigrare in UK. Cosa debbono aspettarsi da questa “avventura”, come debbono affrontare il viaggio, catapultandosi in una realtà che, bene o male, non è l’Italia?

 Per investire in UK basta affidarsi a chi già opera in questo settore ed è presente sul territorio. Visitando il nostro sito www.investgmp.com e mettendosi in contatto con noi si ottiene una consulenza gratuita per iniziare a lavorare, investire o semplicemente conoscere e valutare le possibilità che in questo momento offre l’Inghilterra. Per quanto riguarda le aspettative, credo che basti mettere in valigia tanta voglia di imparare e mettersi in gioco, cogliendo le opportunità di un contesto economico dinamico come quello inglese.

Dove ti vedi tra dieci anni?

Occupandomi anche di consulenza informatica, digital innovation ed essendo da sempre amante di viaggi e nuove scoperte, non so dove sarò tra dieci anni, ma spero sicuramente di continuare ad avere una vita personale e lavorativa dinamica che mi permetta di mettermi in gioco e migliorarmi ogni giorno.

Stefano Labbia

Autore: Stefano Labbia

Stefano Labbia è autore, poeta, sceneggiatore. In libreria con “I Giardini Incantati” (Talos Edizioni), “Piccole Vite Infelici” (Elison Publishing) e “Bingo Bongo e altre storie” (Il Faggio Edizioni). Prossimamente: “Killer Loop’S (graphic novel – LFA Publisher) e “Vivo!” (PubMe – Collana Il Piacere di Scrivere).

Intervista a Giampiero Purrazzella: Brexit? Un’opportunità per chi investe adesso! ultima modifica: 2018-04-06T22:54:16+00:00 da Stefano Labbia

Commenti

To Top